La BAV (Brand Asset Valuator) è uno strumento di misurazione della brand equity messo a punto dalla nota agenzia di comunicazione Young & Rubicam. L’obiettivo principale di questo strumento è quello di cercare di capire come nasce, si sviluppa e (non necessariamente) decade il valore di una marca, permettendo di avere un’indicazione d’intervento da parte delle politiche di marketing.

Secondo la BAV, la costruzione di una marca di successo passa attraverso una successione di percezioni del consumatore:

  1. La diversità, cioè la particolarità percepita di una marca, distingue la marca stessa dalle altre ed è la sua principale ragione di esistere. Si tratta delle fondamenta per la costruzione di un brand di successo.
  2. La rilevanza, ovvero l’adattabilità della marca alle esigenze personali dei consumatori; in sostanza è la percezione di quanto una marca riesce a soddisfare i bisogni del consumatore.
  3. La stima, cioè la considerazione in cui è tenuto il brand da parte dei consumatori.
  4. Infine la familiarità, che è un qualcosa di più profondo e radicato della semplice conoscenza (la famosa brand awareness); non significa solo conoscere il brand, ma anche comprendere quello che la marca rappresenta fino a considerarla parte integrante del proprio vivere quotidiano.

Questi 4 indicatori vengono misurati con interviste su un campione di circa 230.000 individui in 44 paesi.
I risultati ottenuti, espressi in percentuali, vengono raffigurati con un grafico ad istogrammi.

Rappresentazione grafica dei 4 indicatori BAV

Rappresentazione grafica dei 4 indicatori BAV

La combinazione dei primi indicatori (diversità e rilevanza) rappresenta la vitalità di una marca, il suo potenziale di crescita nel futuro. La sfida complessa da vincere è quella di riuscire a creare una diversità rilevante, essere cioè sia diversi dalle altre marche, sia appropriati alle esigenze dei consumatori.

La combinazione degli altri due indicatori (familiarità e stima) rappresenta la statura di una marca (la “grandezza attuale”).

BAV

BAV

L’analisi BAV si completa incrociando le due dimensioni ricavate (vitalità e statura). Otterremo la power grid attraverso la quale sarà possibile individuare la forza di una marca e i provvedimenti da intraprendere per migliorarla.

Power Grid

Power Grid

BAV – BRAND ASSET VALUATOR

About The Author
-